Ruby è un linguaggio dinamico facile da scrivere e da leggere

xino.php?stwembed=1&stwsize=320x&stwaccesskeyid=f537f3f3be4d1b8&stwurl=http%3A%2F%2Fwww.ruby-lang Ruby è un linguaggio dinamico facile da scrivere e da leggereRuby è un linguaggio dinamico facile da scrivere e da leggere

Ruby è un linguaggio open-source dinamico che dà particolare rilevanza alla semplicità e alla produttività, dotato di una sintassi elegante, naturale da leggere e facile da scrivere. E’ apparentemente semplice, ma al suo interno è molto complessom, ogni parte di informazione e codice ha delle sue proprietà e azioni. La programmazione ad oggetti chiama le proprietà con il nome variabili di istanza e le azioni sono conosciute come metodi.

In molti linguaggi, i numeri e gli altri tipi primitivi non sono oggetti, ma questo linguaggio, seguendo l’esempio di Smalltalk, dà metodi e variabili di istanza a tutti i suoi tipi. Questo rende più facile il suo utilizzo, dal momento che tutte le regole applicabili agli oggetti si applicano, di fatto, all’intero linguaggio. E’ visto come un linguaggio flessibile, dal momento che permette agli utenti di alterare liberamente le sue parti, che possono essere rimosse o ridefinite a discrezione dell’utente stesso.

I blocchi sono una delle molteplici ragioni della flessibilità di questo linguaggio. Un programmatore può collegare una closure ad ogni metodo, descrivendo come quel metodo dovrebbe agire. La closure viene chiamata blocco ed è diventata una delle funzionalità più popolari per i nuovi arrivati a qiesto linguaggio da altri linguaggi imperativi come PHP o Visual Basic. I blocchi sono stati ispirati dai linguaggi funzionali.

In Ruby è possibile utilizzare i moduli per creare dei “miscugli” (mixins): le classi possono infatti includere al loro interno un modulo ed ereditare tutti i suoi metodi, automaticamente. Generalmente gli appassionati di Ruby vedono questa pratica come molto più pulita e gestibile dell’eredità multipla, che è complessa e può essere troppo restrittiva. Sebbene Ruby limiti il più possibile la punteggiatura a favore di parole chiave in lingua inglese, certi segni di interpunzione sono usati per “decorare” il linguaggio. Questi marcatori rendono il linguaggio più leggibile dando la possibilità al programmatore di identificare a colpo d’occhio il ruolo di ogni variabile.

Ruby è in grado di caricare dinamicamente delle librerie di estensione, se il sistema operativo lo permette. Ruby offre funzionalità di threading indipendenti dal sistema operativo. In questo modo si può avere multithreading su tutte le piattaforme in grado di eseguire Ruby, indipendentemente dal fatto che il sistema operativo lo supporti o meno, anche in DOS. Ruby è altamente portatile: è sviluppato principalmente su GNU/Linux, ma funziona su molte varianti di UNIX, Mac OS X, Windows, DOS, BeOS, OS/2, ecc.

Sito Web: clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: